FRUGANDO IN UN SOGNO (ho trovato te).

Umide fantasie scivolano, liquefacendosi: inumidiscono labbra palpitanti desiderio, colano tra cosce dischiuse pronte ad accoglierti. Gonfiando pulsanti barriere di carne pronte a sciogliersi come burro sotto la lama del tuo penetrante possesso.
Entri in me come guerriero vincitore a reclamare resa totale e bottino.

Mi rendi schiava di guerra, incatenata ad un giogo più resistente dell’acciaio, gioco di passione.

Giochi di parole. Torneo, battaglia, guerra dei sessi. Sesso.

Tu, pensiero fatto carne.

Tu, persofinicazione di turpi desideri.

Tu, perverso padrone della mia mente.

Tu, angelo del peccato.

Tu, unico uomo ammesso a sedersi al mio desco colmo di leggendarie libagioni.

Tu che ti disseti alla fonte del piacere: l’unica che si rigenera e cresce gorgogliando, schiumando, tracimando, inondando ogni volta che ne attingi a piene mani, dita, lingua, cazzo.

Tu. Sesso incarnato.

Mangiami.

Bevimi.

Scopami.

  
 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...