GIARDINEGGIANDO.

Pioggia di baci a nutrire anime inaridite. No, rinsecchite.
A nutrire sogni, a far sbocciare voglie sopite. A far rifiorire sorrisi.
Mani decise a smottare terreni impervi, a scavare sentieri immaginari. A strappare erbacce, a scovare desideri tra gli sterpi.
Morsi profondi a creare solchi in cui spargere i semi che fioriranno a primavera. Tiepide carezze a seppellirli sotto cumuli di terreno fertile. Acqua, cure, calore.
Sole.
Grandine e gelo sono lontani. Tempeste e tornado, alle spalle.
C’è solo una distesa di campi selvaggi: tu in un angolo a costruire un riparo. Io, che ti guardo.
Ti osservo, ti scruto, ti vedo.
Tu che ci sei.
Io, con te.
Che le emozioni sbocciano come fiori di campo, ma poi vanno curate come piante da serra.
Sono un papavero, sono un’orchidea.
Tu, un giardiniere.

IMG_6866

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...