La vita è così. Punto.

Ci sono quei sogni che non fai in tempo di iniziare a sognare, che è già l’ora dei rimpianti.
Ci sono quei giorni in cui gioia e speranza vengono spazzati via da un vento glaciale di disperazione.
Ci sono cascate di speranza che s’infrangono come dirompenti onde su rocce di realtà.
Ci sono piogge di desiderio che si tramutano in grandine, distruggendo i germogli appena nati.
Ci sono cose che fanno male.
Ci sono cose che in situazioni normali avresti affrontato con lucidità.
Ci sono equilibri così precari che ti fanno precipitare prima ancora di mettere un piede in fallo.
Ci sono gorghi di nulla dai quali credevi fortemente di essere uscita, aggrappata, con le poche forze che eri riuscita a recuperare, ad una mano dalla stretta forte e rassicurante, che ti risucchiano senza via di scampo…
E, allora, lasci tu la presa, stanca e rassegnata. Non puoi lottare, non puoi dibatterti, non puoi… E non lo vuoi. Ti lasci semplicemente cadere nel vuoto assoluto.
Ti abbandoni precipitando nel rassicurante nulla che ti accoglie, ti avvolge, ti nasconde, ti ripara e ti protegge. Quel nulla che ormai riconosci come Casa.
Alice è vinta.
Alice è persa.
Alice è tornata, Nulla nel Nulla.
Alice è a Casa.
Che, per quanto brutta angosciante disperante soffocante avvilente mortale sia, è pur sempre l’unico punto fermo che ha.
Buio. Freddo. Mortale. Punto.
Punto.
(E non si va a capo più.)

alise3

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...